Cantuccini salati con pistacchi

Ricordandomi di avere da parte un po’ di esubero della pasta madre che uso per fare il pane, ho pensato a come avrei potuto sfruttarlo: magari fare dei biscotti. Mi era capitato di leggere la ricetta dei cantuccini: tipici biscotti dolci toscani, detti anche “biscotti di Prato”. Mi sono chiesta: se provassi a trasformare questi pasticcini in stuzzicanti salatini? Avendo dei pistacchi sgusciati li ho sostituiti alle mandorle, come si legge tra gli ingredienti usati per i dolcetti. Un filoncino l’ho lasciato morbido, senza tostarlo come ho fatto con i cantuccini, ed è buono anche così questo impasto. Ecco a voi la ricetta.

IMG_2782

Ingredienti

300 gr di esubero di pasta madre
farina quanta ne assorbe l’impasto ( circa 300 gr)
500 ml di latte
2 uova
1/2 bicchiere di olio evo (30 gr)
sale un cucchiaino
pepe se vi piace
200 gr di pistacchi

In una scodella sciogliere l’esubero di pasta madre nel latte,

IMG_2748
aggiungere le uova e l’olio,

IMG_2749
mescolare e unire i pistacchi, io li ho messi al naturale, ma sarebbe bene tostarli un po’ in forno, aggiungere la farina quanta ne basta per avere un impasto morbido,

IMG_2752
salare e impastare fino ad ottenere un bel panetto, se l’impasto vi sembra troppo duro basta aggiungere un altro po’ di latte.

IMG_2755
farlo lievitare, io l’ho lasciato lievitare tutta la notte.

IMG_2757
Raddoppiato di volume,

IMG_2758
Dividerlo in tre pezzi e allungarli a salsicciotto, senza lavorare troppo l’impasto, metterli in una teglia e farli riposare per una mezz’ora.

IMG_2762
Spennellarli con uovo battuto

IMG_2763

e distribuire della granella di pistacchi e un pizzichino di sale.

IMG_2769
Infornare a 180°C per 20 minuti, tirarli fuori

IMG_2771

e tagliarli a fettine alte circa un centimetro,

IMG_2772
rimettere nel forno per altri 10 minuti, poi rigirarli e tostare per altri 10 minuti.

IMG_2782

Partecipo al contest “I lievitati” del blog “La cucina di Esme”