Salsina di peperoni

Peperoni tritati e messi sott’olio, una salsina versatile per accompagnare carni e crostini.

Per rendere più appetibili alcuni piatti che a volte sono un po’ asciutti oppure si presentano poco invitanti, può essere sufficiente aggiungere una salsa speziata o condita. Avevo cucinato un buon brodo di manzo, e con la carne lessa ho fatto una cena davvero invitante, saporita e sfiziosa.

Pesto di basilico, metodo con bollitura

Pesto di basilico, bollito e tritato per avere sempre un colore verde brillante e una maggiore leggerezza.

Fare il pesto in casa non richiede molta abilità, basta avere del freschissimo basilico, un buon olio extravergine d’oliva, una manciata di pinoli, uno spicchio d’aglio e un pizzico di sale, pestando tutto in un mortaio, oppure tritandolo, ecco pronto un condimento assolutamente fresco e saporito.

Pasta ai quattro pomodori

Una salsa con quattro tipi di pomodori, un connubbio sempre perfetto con un piatto di pasta.

Oggi ho mille cose da fare, e quando so già che avrò poco tempo da dedicare in cucina, ricorro ai miei piatti veloci ma gustosi. Per il primo piatto faccio una pasta con un sughetto di pomodoro, ma pomodori di vario tipo.

pomodori secchi sott’olio

Pomodori secchi sott’olio e salsina, due modi di conservare questi pomodori che daranno più gusto e più sapore ai vostri piatti.

Questa estate una mia amica mi ha portato dalla Calabria un po’ di pomodori secchi. Nelle regioni del sud sono molto usati, anche perché con il sole di laggiù si possono essiccare facilmente. In casa si possono essicare in forno, mettendoli in fila su di una teglia e lasciandoli a 120° per almeno 10 ore.

Salsa ketchup homemade

Salsa ketchup, deliziosa per condire wurstel, patatine fritte e tutto quello che vi piace.

La mia prossima ricetta è il ketchup. Si avete capito bene, la salsa più famosa in america si può fare benissimo in casa. E’ vero anche che riprodurla esattamente con lo stesso sapore di quella originale non è semplice, sono quelle tali cose che ognuno cerca di copiare e cerca di avvicinarsi il più possibile.

Ragù di carne, con involtini a modo mio

Ragù di carne con involtini, un classico della cucina campana, ” ‘o rraù” come diceva Eduardo de Filippo in una sua famosa poesia.

Il ragù è una pietanza che almeno una volta la settimana ci deve essere nel menù. Ho diversi modi per farlo, da quello classico napoletano con vari tipi di carne a pezzi, a quello alla bolognese o con solo manzo o solo maiale. Ma il mio preferito e anche dalla mia famiglia, è quello con gli involtini di vitellone e uno di cotica di maiale, il ragù “di mammà” per intendeci.

Conserva di pomodoro: passata, pezzettoni o pelati

Conserve per l’inverno, pomodori in salsa, a pezzetti, pelati, per mille preparazioni, per avere in dispensa i sapori dell’estate.

Avete preparato le conserve per l’inverno? Io per questo sono proprio una formica, inizio già a primavera con piselli fagiolini e tutto quello che si può mettere in barattolo, altrimenti surgelo! In una fredda giornata d’inverno basta aprire un barattolo di pomodoro per assaporare l’estate, ed io li ho conservati in tutti i modi,  ora vi spiego come fare.

La besciamella o balsamella

La besciamella, una salsa fatta con burro farina e latte, semplice facile che arricchisce molte pietanze.

La besciamella è una salsa bianca speziata, semplice da preparare, fatta con latte, farina e burro, che se usata anche per condire piatti non molto saporiti ne arricchisce il gusto.  Ancora oggi la discussione sulle origini di questa salsa è aperta. Alcuni studiosi danno la paternità della ricetta alla Toscana, dove era denominata “salsa colla”, e fu Caterina de’ Medici a importarla in Francia. Questa versione è quella che chiaramente preferisco, ma bisogna anche raccontare la versione francese, questa afferma che il cuoco personale di Louis Bechamel, marchese alla corte del Re Sole, l’abbia modificata e denominata besciamella. Altre fonti la fanno risalire addirittura alla cucina della Roma imperiale.

Il mio pesto di sedano

Pesto di foglie di sedano , un gusto nuovo che può sostituire benissimo il classico pesto di basilico.

Ho comprato un bel sedano, dalle coste bianche e croccanti: mi serviranno per fare una buonissima insalatona, che amo tantissimo e faccio in alcuni giorni per restare più leggera e per disintossicarmi un po’. Ma cosa fare con le foglie? Troppo belle per buttarle, contraria agli sprechi non butto mai via il cibo, quale esso sia. Quindi ho deciso di utilizzarle per un delizioso pesto!