Sottaceti e sott'olio

Carotine in agrodolce

Con queste carotine vorrei darvi un primo assaggio di primavera. La conservazione sott’aceto è sicuramente la più semplice e sicura. Con l’aggiunta poi di un po’ di zucchero, avremo delle verdurine non troppo forti di aceto, delicate,sfiziose e croccanti, ottimo accompagnamento per carni e pesce. Ho scelto le carote perché secondo me si abbinano un po’ con tutto, sono colorate, salutari ricche di vitamine e faranno sicuramente comodo averle in dispensa per un contorno dell’ultimo minuto.

5

Ingredienti

Un kg di carote fresche e tenere
1/2 l di aceto di vino bianco
Un bicchiere di olio evo
1/2 etto di sale
1/2 etto di zucchero

Dopo aver lavato le carote raschiatele delicatamente e asciugatele un po’.

1

Mettete in una pentola l’olio, l’aceto, il sale e lo zucchero,

2

quando il composto comincerà a bollire, unite le carote che avrete tagliato a rondelle.

3
Se sono grosse tagliatele nel senso della lunghezza e togliete la parte interna legnosa. Lasciare cuocere circa dieci minuti, attente a non cuocerle troppo, devono rimanere croccanti.  Lasciatele intiepidire e invasatele insieme al liquido di cottura, che le deve ricoprire. Chiuderli bene, avvolgerli in un canovaccio e sterilizzarli per 10 minuti.

Consumare almeno dopo 3 settimane.

4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.