Secondi

Pollo fritto in pastella

Il fritto fa male! E’ meglio non mangiarlo! bla bla bla… ma, come su tutte le cose, sono gli eccessi che non vanno bene: ogni tanto possiamo permetterci anche il fritto, soddisfare la gola e lasciar perdere il nostro senso di colpa. Era tanto tempo che mio marito mi chiedeva il pollo fritto e così ho deciso di prepararlo friggendolo con una pastella invece che solo impanato, come quello classico americano, o come lo fanno qui a firenze, dove è una preparazione molto comune.

Pollo fritto in pastella

Ingredienti

800 gr di pollo in piccoli pezzi
un mazzetto di maggiorana e timo fresco
un limone
200 gr di farina 0
un bicchiere di birra
acqua quanto basta
sale
pepe
olio di arachidi per friggere

Lavare e asciugare bene il pollo, tagliarlo in piccoli pezzi, io ho eliminato la pelle, ma se piace può essere lasciata.

pollo_crudo

In una ciotola preparare la marinata con le foglioline di timo e maggiorana, un pizzico di sale, un po’ di pepe e il succo di un limone, aggiungere il pollo e lasciarlo marinare per un paio d’ore. Preparare la pastella con 200 gr di farina un bicchiere di birra, se troppo dura aggiungere dell’acqua fredda, fino ad avere una pastella liscia e molto morbida.

DSCN2948

Passato il tempo della marinatura, riprendere il pollo, sgocciolarlo e immergerlo nella pastella.  

DSCN2950

In un ampia padella mettere l’olio e portarlo a temperatura, intorno ai 170°, e appena pronto immergere i pezzetti,

DSCN2960

 pochi alla volta, dovranno cuocere almeno 5 minuti per parte, perché il pollo è crudo quindi bisogna di un po’ di tempo in più. Servirlo caldo accompagnato da fettine di limone.

Pollo fritto in pastella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.