Pan brioche intrecciato

Una forma presa dal web, un pan brioche dolce e soffice per un ottima colazione. Con sciroppo d’acero e uva sultanina.

Ieri pomeriggio, “navigando” sul web ho visto una ricetta di un pan brioche. Osservando le immagini mi ha colpito la forma e il modo in cui è stato “assemblato”: un caratteristico e invitante dolce, bello da vedere e sicuramente delizioso da mangiare, a foggia di ciambella, ottenuta avvolgendo una singolare treccia che, grazie alla particolarità del taglio longitudinale, eseguito per sezionare e dividere il rotolo iniziale, acquista una forma a strati. In men che non si dica, eccomi all’opera.

Grissini croccanti o ripieni con l’esubero di pasta madre.

Grissini croccanti o ripieni, fatti con esubero di pasta madre, una snack croccante e sfizioso.

L’esubero: cos’e? come si ottiene? Sono domande frequenti. L’esubero è così chiamato in quanto non è altro che la parte della pasta madre che avanza, appunto, che è in esubero, tra un rinfresco e l’altro. Io lo conservo in un contenitore in frigo, e quando ne ho una quantità sufficiente lo uso per stuzzicanti preparazioni, dalle più semplici a quelle un pò più complicate, per grissini, piadine, crackers, tarallini, freselle o anche piccole brioche dolci e tantissimi altri modi di come utilizzare l’esubero, che cercherò di spiegarvi nei miei prossimi post.

Pane integrale con lievito madre cotto in pentola

pane integrale cotto in pentola, croccante fuori morbidissimo all’interno.

Il pane integrale, ricco di fibra e sali minerali, non dovrebbe mancare sulle nostre tavole. Io da quando uso la pasta madre faccio in casa il pane, e, devo dire è tutto un altra cosa. Non è poi così difficile preparare il pane integrale e se si ha un po’ di tempo a disposizione, si può avere un pane buonissimo ottimo sostituto di quello bianco. Ho deciso di cuocerlo in una pentola perché volevo un pane più soffice e più alto.
Ingredienti
500 gr di farina di cui 250 gr di tipo 1 e 250 di tipo 2
300 gr di acqua fredda
Un cucchiaino di malto d’orzo
70 gr di pasta madre solida
140 gr di acqua
120 gr di farina 0
12 gr di sale

Piccoli maritozzi con esubero di pasta madre

Piccoli maritozzi ricoperti di zucchero e ripieni di ciliegie disidratate, per piccolo spuntino o ottima colazione,

Andare a Roma e non mangiare un maritozzo con la panna è un sacrilegio! Una fermata, a dir poco, obbligatoria. Un dolcetto semplice ma nello stesso tempo buonissimo. Un panino soffice, con uvette, pinoli e scorzette d’arancio, ripieno di panna. Un classico, magari insieme a un cappuccino, per un’ottima colazione. Queste brioches, come ho già detto, una tradizione tutta romana, saranno anche calorici: ma come si fa a non mangiarne uno, almeno ogni tanto?